giovedì 17 novembre 2011

Un carnevale tutto di libri

Una nuova iniziativa di divulgazione democratica e partecipativa

Joan Miró, Il carnevale di Arlecchino, 1924-1925
Nel mese di ottobre è nato il Carnevale dei libri di scienza. Ispirato ai Carnevali scientifici che, ormai anche in Italia, suscitano un grande interesse tra gli appassionati, questa novità si distingue per il fatto che coniuga il piacere per la scienza e il gusto per i libri.

Animatore di questa iniziativa non poteva che essere Scienza Express, un editore attento all’importanza sociale di una buona divulgazione scientifica, convinto che «leggere è un diritto nella società della conoscenza» e che «le questioni scientifiche, mediche e tecnologiche sono al centro del dibattito democratico». E consapevole dell’importanza della comunicazione scientifica che passa in rete: Giovanni Keplero aveva un gatto nero di Marco Fulvio Barozzi e Verso l'infinito ma con calma di Roberto Zanasi sono due pubblicazioni recenti di Scienza Express, i cui autori sono blogger autorevoli e seguitissimi.

La formula è sempre quella: un blogger ospita l’edizione mensile sul proprio sito e cura l’introduzione ai vari post che, in questo caso, dovranno essere recensioni di libri scientifici che abbiano significato qualcosa per chi ne parla, siano essi bestseller o libri sconosciuti, novità editoriali o classici della scienza. Il 21 ottobre è stato pubblicato il primo dei carnevali dei libri di scienza, ospitato da Scienza Express e dedicato al tema “Storie di animali”. Il prossimo appuntamento, quello di novembre, sarà sul blog Mr. Palomar di Paolo Alessandrini sul tema”Il gioco”.

Tutti a casa di Paolo, quindi, il 21 novembre!


Leggi anche:


Nessun commento: